TP Vision

La ricerca di TP Vision mostra che la scelta di un nuovo Tv è determinata da prezzo, dimensioni e risoluzione seguiti dalla qualità del suono

Una ricerca commissionata da TP Vision, produttore di Tv a marchio Philips, ha rilevato che solo quattro consumatori su dieci – provenienti da Germania, Francia, Paesi Bassi e Polonia – sono disposti a pagare di più per caratteristiche ecocompatibili all’acquisto di un nuovo televisore, con la maggioranza che ritiene che la sostenibilità dovrebbe essere fornito di serie dai produttori senza costi aggiuntivi.

Secondo il sondaggio di TP Vision – su 4.150 europei provenienti da Germania, Francia, Paesi Bassi e Polonia – il Tv è universalmente popolare in Europa con quasi il 60% degli intervistati che ne possiede due o più e solo il 2,5% che non ne ha nessuno. Anche la sua fruizione è cambiata nel corso degli anni. Solo il 40% guarda ancora la Tv lineare: mentre lo streaming di contenuti (quasi il 25%), la visione differita (7,5%), l’ascolto di musica (6,1%) e i giochi (5,4%) stanno diventando sempre più popolari. Non a caso due terzi considerano la TV una parte essenziale del soggiorno e il 55 per cento la considera essenziale per la propria vita.

“Circa 70 anni fa, quando Philips iniziò a trasmettere sperimentalmente, la TV era il punto centrale della casa dove le persone si riunivano per guardare. Ora, 70 anni dopo, la TV non solo svolge la stessa funzione, ma svolge un ruolo ancora più essenziale nella vita dei consumatori” afferma Martijn Smelt, CMO TP Vision. “E questo continuerà con l’80% degli intervistati certo di avere ancora una TV in soggiorno tra cinque anni e il 40% si aspetta di possedere una TV più grande di quella attuale”.

Nel sondaggio gli intervistati hanno identificato i fattori più importanti da considerare quando acquistano un nuovo televisore con prezzo (88%), dimensioni (88%) e risoluzione (87%) seguiti dalla qualità del suono (87%).

Oltre alle nuove possibilità tecniche, i consumatori europei sono interessati anche al consumo energetico della TV (quasi il 79%). L’etichetta energetica è quindi l’aspetto più importante della compatibilità ambientale secondo gli intervistati (75%). Segue l’interruttore ZeroWatt (71%), che assicura che il televisore non consumi energia in modalità spenta e l’uso di plastica sostenibile nel prodotto (67%) oltre a materiali di imballaggio ecologici (67%).

PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOTIZIE DEL MERCATO CONSUMER ELECTRONICS SCARICA LA NUOVA APP DI DEALER MAGAZINE

Per scaricare la nuova App per la piattaforma Apple clicca qui

Per scaricare la nuova App per la piattaforma Android clicca qui

Per scaricare la nuova App per la piattaforma Huawei clicca qui

Iscriviti alla newsletter!