Logitech

Il 65% dei mouse e delle tastiere della più ampia gamma di prodotti Logitech utilizza ora plastica riciclata post-consumo

Logitech ha raggiunto e superato l’obiettivo di riutilizzo della plastica riciclata post-consumo (PCR) nei suoi prodotti. Il 65% dei dispositivi della divisione Creativity e Productivity di Logitech, il più grande portfolio di prodotti dell’azienda, utilizza infatti plastica PCR già su larga scala, superando l’obiettivo prefissato lo scorso anno del 50%.

“Oggigiorno i consumatori hanno un’ampia scelta quando si tratta di acquistare mouse e tastiere che siano in linea con uno stile di vita più sostenibile” afferma Delphine Donne-Crock, General Manager of Creativity and Productivity di Logitech. “Utilizzando la plastica riciclata post-consumo come materia prima su larga scala, siamo stati in grado di intraprendere un passo importante per rendere la scelta di vita green accessibile a tutti i consumatori.”

L’utilizzo di plastica PCR rientra nella mission più ampia “Design for Sustainability” dell’azienda. Infatti, Logitech ha elaborato nuove tecniche per ottenere un livello qualitativo elevato anche dalle plastiche riciclate, non più limitate a colori neri o grigi, ma donando loro una vera nuova vita. La percentuale di plastica riciclata in ciascun dispositivo varia a seconda della categoria prodotto, del colore e della composizione, e va dal 75% al 20% per i mouse e le tastiere tecnicamente più complessi e di colore chiaro. Questo approccio innovativo consente di rispettare l’impegno green dell’azienda senza compromettere la qualità e l’estetica dei prodotti.

 “Stiamo facendo passi significativi per sfidare il tradizionale modo di fare business, fornendo soluzioni innovative in termini di materie prime, packaging e circolarità per ridurre l’impatto della nostra azienda” commenta Prakash Arunkundrum, Head of Global Operations and Sustainability di Logitech. “Il nostro obiettivo finale è promuovere un impatto positivo sull’ambiente e sulla società, condividendo il nostro approccio con le aziende del nostro settore.”

Logitech ha inoltre accelerato il suo piano di azione per contrastare il cambiamento climatico, con un progetto a lungo termine fino al 2030. Logitech è infatti tra le aziende che hanno sottoscritto “The Climate Pledge” ed è la prima nel settore dell’elettronica di consumo a impegnarsi a fornire un’etichettatura dettagliata riguardante il suo impatto ambientale sul packaging dei prodotti.

Iscriviti alla newsletter!