Huawei, un ritorno in fascia alta

Con i due flagship, il P50 Pro e il foldable P50 Pocket, presentati oggi, Huawei vuole “riprendersi il posto che le spetta” nel mercato smartphone

Quando avevamo incontrato Pier Giorgio Furcas, Deputy General Manager Huawei CBG Italia al lancio del nuovo smartphone nova 9 ci aveva detto: “Secondo me Huawei ritornerà più potente di prima, perché le sfide che ha dovuto affrontare questi anni l’hanno costretta ad accelerare su processi e su settori che magari non avrebbe sviluppato così in fretta e in modo così efficace. Abbiamo dovuto mettere a terra tutta la nostra capacità di innovazione e questo ci permetterà di diventare il terzo polo come ecosistema all’interno del mercato smartphone e non solo. Tutto questo avverrà nei tempi necessari perché tutto sia fatto in modo solido e oculato, come accennavo non vogliamo prendere scorciatoie. Dalla casa madre ci arriva la certezza che tutto sarà fatto affinché Huawei torni ad occupare il posto che le spetta”.

Pier Giorgio Furcas, Deputy General Manager Huawei CBG Italia

E oggi il colosso cinese è passato dalle parole ai fatti presentando due smartphone di fascia alta, il P50 Pro e il foldable P50 Pocket, con soluzioni fotografiche innovative e il Watch GT Runner che alza ulteriormente l’asticella della sua offerta di smartwatch.

HUAWEI P50 Pro, l’ultimo arrivato nell’iconica Serie P che, come con i precedenti device della stessa famiglia, segna un momento storico nella fotografia Huawei in cui ogni generazione di smartphone ha toccato un apice nell’estetica tecnologica e nella fotografia intelligente.

Il foldable HUAWEI P50 Pocket migliora l’esperienza d’uso dell’utente: i due schermi, il Main Screen con l’ampio display e la Cover Screen all’esterno, offrono un nuovo modo di interagire con il dispositivo.

HUAWEI WATCH GT Runner è il primo orologio da corsa professionale del brand. Il nuovo smartwatch non è solo l’assistente personale di chi lo indossa, ma anche il suo personal trainer.

Iscriviti alla newsletter!