Google completa l’acquisizione di Fitbit

L’acquisizione di Fitbit da parte di Google era stata annunciata nel novembre del 2019 e permette alla grande G di entrare nel mercato dei wearable

Google completa l’acquisizione di Fitbit, un’operazione che è durata più di un anno da quando era stata annunciata nel novembre 2019 dalla stessa Google. “Fitbit è stato un vero pioniere nel settore e ha creato prodotti straordinari. Non vediamo l’ora di lavorare con Fitbit e di mettere insieme i migliori hardware, software e intelligenza artificiale per creare dispositivi indossabili per aiutare ancora più persone in tutto il mondo”. aveva affermato allora Rick Osterloh, Senior Vice President, Devices & Services di Google.

Le dichiarazioni di Google

Rick Osterloh, Senior Vice President, Devices & Services di Google

Con l’acquisizione conclusa Rick Osterloh, Senior Vice President, Devices & Services di Google ha dichiarato: “Per più di un decennio, Fitbit ha aiutato le persone in tutto il mondo a vivere una vita più sana e più attiva. Un chiaro pioniere nel settore, Fitbit ha creato una vivace comunità di oltre 29 milioni di utenti attivi creando straordinari dispositivi indossabili ed esperienze di benessere coinvolgenti. Oggi sono entusiasta di annunciare che Google ha completato l’acquisizione di Fitbit e desidero dare il benvenuto personalmente a questo talentuoso team in Google”.

L’annuncio di Fitbit

James Park, CEO, Presidente e Co-fondatore di Fitbit

L’annuncio della chiusura dell’operazione è stato dato anche da James Park, CEO, Presidente e Co-fondatore di Fitbit con una lettera pubblicata sul sito della stessa Fitbit nella quale ha dichiarato: “Sono convinto che questa acquisizione darà vita a incredibili opportunità. Ma voglio anche che tu sappia che molte delle cose che conosci e ami di Fitbit non cambieranno. Porteremo avanti il nostro impegno nel fare ciò che è giusto, mettere la tua salute e il tuo benessere al centro di tutto ciò che facciamo e offrire una piattaforma accessibile sia su Android che su iOS”.

Rispetto della privacy

Rick Osterloh ha voluto anche ribadire che: “Questo accordo ha sempre riguardato i dispositivi, non i dati, e sin dall’inizio è stato chiaro che proteggeremo la privacy degli utenti Fitbit. Abbiamo lavorato con le autorità di regolamentazione globali su un approccio che salvaguardi le aspettative di privacy dei consumatori, inclusa una serie di impegni vincolanti che confermano che i dati sulla salute e il benessere degli utenti Fitbit non verranno utilizzati per gli annunci Google e questi dati verranno separati dagli altri dati degli annunci Google”.

Iscriviti alla newsletter!