LG e GED online

Come si possono sposare il boom dell’e-commerce e la crescita del GED? Ecco il parere Francesco Salza Consumer Electronics Sales & Marketing Director di LG Electronics

In questi ultimi anni c’è stato sicuramente un aumento esponenziale del tempo passato tra le mura domestiche. Il tempo trascorso in cucina è aumentato di oltre il 50% a livello globale.

Allo stesso tempo, mentre il mondo si sta riaprendo alla normalità, il 90% dei consumatori affermava di voler continuare con le abitudini apprese durante il lockdown e il 50% sostiene che gli elettrodomestici hanno aiutato in qualche modo a migliorare il proprio stile di vita. In questo conteso emerge sia che la permanenza in casa ha fatto apprezzare meglio l’utilità e la funzionalità degli elettrodomestici ma anche fatto nascere anche l’esigenza di fare un upgrade dei prodotti del bianco che si avevano in casa.

Questo aspetto abbinato alla crescita vigorosa delle vendite online potrebbe essere la ricetta per consentire al grande elettrodomestico di trovare una sua dimensione anche nel canale e-commerce? Lo abbiamo chiesto a Francesco Salza, Consumer Electronics Sales & Marketing Director di LG Electronics

Il canale online sta diventando importante anche per il GED?

È evidente che nel percorso di acquisto il canale online è rilevante per il consumatore che ha un approccio omnicanale. Va dunque presidiato sia dai brand che dai retailer in quanto touchpoint fondamentale del customer journey.

Quali sono i rischi e le problematiche per i brand nel presidiare questo canale?

Non parlerei di rischi quanto piuttosto di delicatezza dell’approccio strategico con cui affrontare il canale: l’online può fornire un incredibile numero di informazioni relative alle tendenze e alle preferenze dei consumatori. Tutte queste informazioni possono e devono essere utilizzate come insights per orientare le scelte strategiche sia sul fronte digitale che su altri fronti come l’assortimento, la profondità di gamma, la comunicazione…

Ci sono dei prodotti che si addicono meglio a questa tipologia di vendita?

Piuttosto che individuare dei prodotti che si prestano meglio a questo canale, sottolineerei l’importanza del canale per offrire informazioni ai consumatori sui prodotti ad alte prestazioni tecnologiche.

Le insegne tradizionali come possono sfruttare la loro rete e il loro know-how per vendere anche online gli elettrodomestici?

Il know how e la competenza di rete sono asset fondamentali per essere efficaci anche sul canale online tuttavia la vera chiave del successo è l’adozione di una strategia omnicanale che renda appagante e senza soluzione di continuità l’esperienza di acquisto del consumatore, a prescindere dal touchpoint su cui si trova. Già molti dei nostri partner stanno adottando iniziative per raggiungere questo obiettivo.

La consegna e l’installazione possono essere un problema o un valore aggiunto?

Sono certamente un valore aggiunto, soprattutto per il mondo del bianco dove la fase di installazione è spesso delicata. In particolare, in un contesto di omnicanalità come quello citato prima, può succedere che l’unico punto di contatto fisico risiede proprio nel momento dell’installazione. Per questo motivo, va posta particolare attenzione a questa fase del processo di acquisto. Un altro elemento di forte sensibilità per il consumatore omnicanale che potrebbe concludere il suo acquisto online è la certezza dei tempi di consegna che deve essere garantita e trasparente come avviene quando l’acquisto viene fatto in punto vendita.

PER ESSERE SEMPRE AGGIORNATO SULLE ULTIME NOTIZIE DEL MERCATO CONSUMER ELECTRONICS E AVERE CONTENUTI EXTRA SCARICA LA NUOVA APP DI DEALER MAGAZINE

Per scaricare la nuova App per la piattaforma Apple clicca qui

Per scaricare la nuova App per la piattaforma Android clicca qui

Per scaricare la nuova App per la piattaforma Huawei clicca qui

Iscriviti alla newsletter!